Star Wars: L’Ascesa di Skywalker. Un finale deludente

Tempo di lettura: 3 minuti

Star Wars capitolo finale: la fine di un’era

Difficile valutare il finale di una saga che per quarant’anni ha segnato le vite di milioni di persone. Difficile anche perché, questo episodio IX, ha lasciato un po’ a tutti l’amaro in bocca. Già nel 2015 con Star Wars VII: Il risveglio della Forza, la nuova gestione della storia da parte di J. J. Abrams aveva fatto storcere il naso a molti fan. Infatti, il passaggio di testimone tra George Lucas e Disney, che nel 2012 ha comprato Lucasfilm, ha colpito nel profondo gli spettatori.

Nonostante appaia simile a Star Wars IV: Una nuova speranza, il settimo episodio è un film abbastanza godibile e con una trama ancora accettabile. In Gli ultimi Jedi (2017) la sceneggiatura inizia già a scricchiolare, con scelte registiche discutibili e una stridente comicità fuori luogo. Infine, l’episodio conclusivo della saga, Star Wars IX: L’Ascesa di Skywalker, riesce a superare ogni parametro di accettabilità, lasciando domande senza risposta e un audience profondamente delusa.

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana….

Rey, Finn, Poe e tutti gli altri membri della Resistenza sono in fuga dal Primo Ordine, e dal leader supremo Kylo Ren. Il film riparte dal finale dell’episodio precedente, che aveva diviso pesantemente il pubblico. Tra i principali elementi di rottura ci sono l’eliminazione di Snoke, le origini di Rey messe in secondo piano e una rivisitazione dei concetti base del funzionamento della Forza.

La trama abbandona la componente nostalgia utilizzata nei prequel e perde molto del suo spessore, puntando quasi esclusivamente a toccare i sentimenti del pubblico. La prima parte della pellicola mette in atto una vera e propria riscrittura de Gli ultimi Jedi, cercando di salvare quegli elementi che Rian Johnson aveva ignorato nella regia di episodio VIII. Escludendo la mole di fan-service proposta nella sceneggiatura, il film non riesce a orientarsi, naufragando in un mare di contenuti davvero soffocante. Vengono introdotti nuovi personaggi secondari, alcuni ben riusciti, ma che non vengono approfonditi, altri invece semplici riempitivi, che non lasciano alcun segno sugli eventi della pellicola. Dialoghi veloci e ritmo narrativo frenetico, uniti a scene fin troppo prevedibili, contribuiscono a renderlo il peggior film della saga.

Cosa c’è di sbagliato in questo Star Wars

Tutto quello che è stato costruito nella storia viene spezzato via con uno schiaffo: interi sviluppi narrativi tra i personaggi, creatisi in Star Wars VIII, vengono cancellati e il montaggio viene trascurato per ampliare la trama con eventi lasciati ingiustificati. Molte delle scene presentate nella prima mezz’ora del film sembrano essere inserite per completare l’episodio precedente (in cui dovevano effettivamente accadere) e il mancato nesso di causa-effetto dà la sensazione di star vedendo non uno, ma due film insieme, compressi in un’unica pellicola.

Centrale nella trama è la dicotomia tra luce e oscurità, ormai filo conduttore della saga, incanalati nei due protagonisti Rey e Kylo Ren. Tuttavia, il film ci mostra abilità che la Forza concede, mai introdotte nei capitoli precedenti. Anche ammettendo che Rey e Kylo siano ormai gli unici in grado di usare la Forza, non è spiegato come questi abbiamo imparato ad usare le nuove abilità, né perché siano gli unici a possederle. Se nella prima metà il dualismo bene-male regge ancora, nella seconda parte il film scivola nei cliché più banali e fiabeschi che possano esserci.

Pochi ma buoni

Una delle poche note positive deriva dal comparto tecnico. Infatti, L’Ascesa di Skywaker funziona solo a livello estetico, con una potenza visiva e sontuosa di ambientazioni e combattimenti davvero memorabili. Insomma, almeno l’occhio ha avuto la sua parte. Ma, oltre a ciò, non c’è nient’altro che si possa salvare.

In conclusione, invito i lettori ad approcciarsi a questo capitolo finale della saga con occhio sì critico, ma senza dimenticare il percorso – ultimamente piuttosto travagliato – che la storia ha avuto. Ricordo inoltre i numerosissimi film spinoff, libri, serie televisive, videogiochi e fumetti che contribuiscono ad ampliare l’Universo di Star Wars e che, forse, ci possono dare risposte che l’episodio IX non ci dà.

Di seguito, lascio in allegato il trailer del film. E che la Forza sia con voi!