Recensione spettacolo Willkommen…in Wonderland

Willkommen...in Wonderland
Tempo di lettura: < 1 minuto
Recensione spettacolo Willkommen...in Wonderland
Recensione spettacolo Willkommen…in Wonderland. La locandina dello spettacolo.

Recensione dello spettacolo ” Willkommen…in Wonderland

Caro Tiberio,
mi ha fatto molto piacere che siate stati qui con Willkommen.

Lo spettacolo presentava brani di grande teatro, interpretati con un taglio metateatrale e gli interpreti erano al contempo persone, attori e personaggi.
All’inizio l’uomo che dorme e sogna nel camerino, proprio nello spazio della Sala Avorio del TdD che per Damiani è lo spazio del Sogno, trasporta in un mondo leggero, onirico che attraversa il mondo dei sogni, del teatro e della realtà

Il continuo risucchio tra finzione e realtà, che gli attori compivano nel recitare passando con nonchalance da attore a personaggio, incitandosi e scherzando, la presenza ironica del suggeritore rimanda alla dimensione dell’umano che si trova a suo pieno agio nella dimensione del Teatro.

E questo è un bell’incipit per una giovanissima compagnia di attori ben motivati e pieni d’energia.

Degna di plauso l’accuratezza dell’immagine costruita con amore nella scelta degli elementi scenici e nell’attenzione a tutti i dettagli di costume.

Ciao Tiberio,
Carla.

1 Commento

I commenti sono bloccati.