Olimpiadi di Tokyo 2020: i cinque nuovi sport ammessi

Olimpiadi
Tempo di lettura: 3 minuti

Il conto alla rovescia è inarrestabile. Quelle che scatteranno a Tokyo tra meno di 170 giorni saranno le XXXII Olimpiadi. I giochi si svolgeranno dal 29 luglio all’8 agosto 2020 nonostante alcune voci, per ora infondate, abbiano parlato di un possibile rinvio causa nuovo coronavirus.

Nel 2016 il CIO (il Comitato olimpico internazionale) ha ufficializzato che in occasione dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, che animeranno la prossima estate, le centinaia di milioni di appassionati che convergeranno sulla rassegna iridata potranno gustarsi 5 nuovi sport.

Scopriamo gli sport che saranno introdotti nel programma olimpico, che in quel di Tokyo (alla sua seconda Olimpiade dopo quella organizzata nel 1964) conterà quindi un totale di 33 discipline. Nella capitale giapponese saranno attese 207 nazioni.

I cinque nuovi sport ammessi alle Olimpiadi di Tokyo

Intanto avremo un ritorno, quello del baseball visto per l’ultima volta a Pechino 2008. Sport molto praticato in Giappone, il baseball ritornerà sia per gli atleti di sesso maschile che femminile (per le donne lo sport è conosciuto come softball).

Il baseball entrò a far parte del programma olimpico in occasione di Barcellona 1992 dopo essere stato presente in veste di semplice esibizione in altre occasioni – la prima nel 1912 a Stoccolma. La medaglia d’oro iridata sarà difesa dal team della Corea del Sud. Le partite verranno giocate in due differenti impianti: il Fukushima Azuma Baseball Stadium (solo le prime gare) e il Yokohama Stadium.

Il torneo femminile di softball vedrà le campionesse in carica e padrone di casa del Giappone e anche la rappresentativa italiana, vincitrice del Softball Europe-Africa Olympic Qualifier WBSC.

Il karate

Farà il suo debutto a Tokyo il karate, una delle arti marziali più famose nel paese del Sol Levante e nel mondo. Ci saranno due discipline differenti: il kata, consistente in una serie di combinazioni fatte dal karateka senza un avversario, e il kumite che invece si svolge con due soggetti. L’ingresso del karate si unisce all’arte marziale del judo, entrata nella lista degli sport olimpici già in occasione dei Giochi della XVIII Olimpiade svolti proprio a Tokyo nel 1964 .

Il surfing

Olimpiadi
I 5 nuovi sport delle Olimpiadi di Tokyo 2020

Altro sport che esordirà ai Giochi nipponici sarà il surfing. Le tavole punteggeranno le acque della spiaggia di Tsurigasaki, prefettura di Chiba. I surfisti (20 donne e 20 uomini) che si esibiranno con lo shortboard (lungo 180 cm) potranno cavalcare al massimo 25 onde entro un limite di 20-25 minuti.

Le discipline longboarding, bodyboarding e SUP saranno aggiunte al programma eventualmente per le Olimpiadi di Parigi 2024 o Los Angeles 2028. Probabilmente qualcuno di questi potrà fare la sua comparsa già tra 4 anni, ai Giochi che si terranno nella città della Tour Eiffel e del Louvre.

 

L’arrampicata sportiva

Esordio anche per l’arrampicata sportiva, riconosciuta dal CIO soltanto nel 2010. Differentemente a quella tradizionale, l’arrampicata sportiva è uno stile di arrampicata basato su ancoraggi fissi alla roccia utilizzati col fine di proteggere e dare maggiore sicurezza.

L’arrampicata sportiva si presenta ai Giochi Olimpici con le specialità lead, speed e boulder. Nel lead l’arrampicatore scala per percorsi man mano più difficili fino al limite delle sue possibilità; nello speed l’atleta gareggerà in una gara di velocità arrampicandosi su un muro di 15 metri; nel boulder, invece, si scalerà su una salita alta massimo 5 metri in cui avrà la meglio chi impiegherà il minor tempo. Le 3 prove verranno sommate al fine di stilare una classifica generale. Sarà possibile assistere alle gare di arrampicata sportiva nell’Aomi Urban Sports Park.

Lo skateboarding

Olimpiadi
I 5 nuovi sport delle Olimpiadi di Tokyo 2020

Prima volta alle Olimpiadi, infine, anche per lo skateboarding. Lo sport nato per strada, considerato fino a poche stagioni fa più un passatempo che una disciplina olimpica, sarà tra quelli che attireranno la curiosità degli appassionati più giovani. Due saranno le discipline in cui gli atleti gareggeranno: street e park.

Lo street è composto da un percorso stradale con tutto l’arredo unito a vari ostacoli; la variante park, invece, vedrà gli atleti competere in un autentico parco da skateboard. Le competizioni, inizialmente previste all’Aomi Urban Venue, si svolgeranno all’Ariake Urban Sports Park, nella baia della città di Tokyo.

Questi 5 sport – che porteranno ai Giochi circa 500 atleti – hanno avuto la meglio su altri rimasti fuori dal programma della manifestazione a cinque cerchi. Tra questi il bowling, lo squash e il wushu.

About Antonio Pagliuso 16 Articles
Hombre vertical. Ama leggere, scrivere, mangiare e viaggiare. Demofobico, dadaista moderato, supponente e juventino. Scrive per altri blog di divulgazione culturale ed è ideatore e direttore artistica di Suicidi letterari - Rassegna culturale.

1 Commento

I commenti sono bloccati.